Steel confidence.
» »

CB Trafilati Acciai S.p.A.

L'azienda, in seguito alla certificazione UNI EN ISO 9001 conseguita nel 1993 con l'ente Det Norske Veritas, ha ulteriormente implementato il livello di assicurazione della qualità quale condizione necessaria per il raggiungimento della leadership di settore in Italia e di un ruolo rilevante in Europa e nell'area del Mediterraneo, conseguendo la certificazione UNI EN ISO 9001:2008.

L’obiettivo raggiunto: l'integrazione del sistema qualità con la quotidiana realtà aziendale.

I risultati consolidati: uno strumento gestionale potente con cui conciliare e ottimizzare il binomio produttività - qualità e la creazione di una solida base su cui edificare e mantenere le Certificazioni di Prodotto.

Abbiamo ottenuto omologazioni con gli enti statali finlandese, francese, israeliano, norvegese, olandese, spagnolo, belga e tedesco per un totale di 32 tipologie di prodotto. Inoltre produciamo secondo normative ASTM, BS, EN, ISO, SIA o altre indicate dal cliente.
 

Il laboratorio del collaudo

È l'ente interno dove eseguiamo tutte le prove, distruttive e non, e le analisi strutturali atte a verificare che le specifiche tecniche di capitolato, le norme internazionali e i parametri aziendali siano rispettati nelle varie fasi della produzione, dal collaudo, dall'accettazione della materia prima alla spedizione del prodotto finito. Questo iter di controllo permette di ottenere il duplice risultato di ottimizzare la qualità del prodotto finito e di implementare progetti e prove su materie prime e secondarie più adatte alle nuove esigenze del cliente. Il laboratorio di collaudo è perciò determinante per l'elevato standard di qualità dei prodotti della CB Trafilati Acciai S.p.A., qualità dimostrata da competitività e successo sui mercati nazionali e internazionali.

Il laboratorio è in grado di eseguire le seguenti prove:
- trazione
- fatica
- rilassamento
- pieghe alternate
- torsione
- corrosione sotto tensione in acqua distillata o acido
- verifica di fragilità per adsorbimento di idrogeno
- trazione deviata
- verifica pneumatica della ceratura
- resistenza agli urti della guaina in polietilene

- ciclicità termica

- prova di scorrimento guaina-trefolo sotto carichi variabili

- rilassamento a temperature comprese tra 20°C e sino a 70°C

- prova dinamica e statica di penetrazione dell'acqua tra trefolo e vipla

- prova di rotazione del trefolo all'interno della vipla

- prova di piega a 180°

- prova di quantità e di aderenza della copertura di zinco sui fili

- prove metallurgiche

- test sui bagni di decapaggio e sulle acque in scarico